soppalco in casa pro e contro

Soppalco pro e contro a casa e in ufficio

Quali sono i pregi e i difetti di un soppalco a casa o sul lavoro.

Ho sempre sognato di avere una casa o uno studio con il soppalco. L’idea del loft, degli spazi aperti, di questa struttura sospesa che un po’ divide e un po’ unisce, in qualche modo anche una nuova prospettiva dall’alto ed un uso intelligente degli spazi.

Poi, quando finalmente ho realizzato il mio sogno, finalmente avevo il mio soppalco, mi sono accorto dei “contro” che comporta la realizzazione e soprattutto l’utilizzo di questo particolare ambiente. Ma capiamo prima di cosa parlo…

Cosa è un soppalco

Per capirci un soppalco, così come comunemente si immagina, è una sorta di piano aggiunto in un ambiente che abbia un’altezza sufficiente a contenerlo, praticamente a starci più o meno in piedi sotto e sopra. L’altra caratteristica è che è aperto sull’ambiente sottostante, con una sorta di balconata, e collegato da una scala al livello inferiore. Si può realizzare in legno, acciaio o muratura. Non scendo in dettagli di normativa, cambia da comune a comune, meglio parlare con il funzionario dell’ufficio licenze edilizie 🙂

Perché realizzare un soppalco

Per necessità di ricavare spazio aggiuntivo, per un vezzo di estetica, perché è il tuo sogno (come lo era il mio), perché c’era già nell’appartamento. Le motivazioni sono infinite, ma in pratica, una volta realizzato quali sono i pro e i contro?

scala soppalco
La scala del soppalco quale elemento di contrasto nell’ambiente

I pro e i contro di un soppalco

Nei pro inserirei immediatamente la possibilità di aumentare lo spazio, e quindi la superficie dell’alloggio. Nuovi metri quadri per un nuovo angolo studio, lettura, musica e semplicemente relax. Spesso realizzando un soppalco si rinuncia ad un intercapedine o soffittina inutilizzata, praticamente eliminando il solaio che divideva l’alloggio dal vano soprastante. In tal senso sfruttando in maniera intelligente l’altezza si ottiene nuova superficie.

Al secondo posto ci sta l’arredo di interni. Il soppalco fa sempre la sua bella figura in ogni ambiente, con ogni stile e colore. Genera un nuovo tipo di interpretazione dello spazio, conferisce agli ambienti una nuova ariosità, spesso anche luminosità. Inoltre la differenza di altezze crea contrasti e movimento, insomma il soppalco è sempre bello.

Tra i pro ci metterei anche l’abitabilità. In alto si ha una nuova visione della tua casa, ufficio o studio. E’ un ambiente per creare, più vicino al cielo, magari con un bel lucernaio dal quale guardare le stelle.

Ma ogni soppalco ha anche i suoi contro. Il primo è il costo, è una struttura portante vera e propria anche se in legno, perciò meglio affidarsi a progettisti validi ed esecutori scrupolosi, e i costi lievitano.

Una volta realizzato il soppalco ha il difetto che non si può considerare un ambiente a sé stante, non ci sono parti che lo isolino ad esempio dal soggiorno sottostante, perciò se ci vuoi mettere a dormire il bambino o l’ospite può divenire un problema. Stessa cosa in ambiente lavorativo, non è un ufficio con una porta dove godere di un minimo di privacy, è sempre parte dell’ambiente sottostante.

La scala di accesso, sempre che non hai 1.000 metri quadri di appartamento o un castello, in tal caso forse questa nuova struttura sospesa non ti serve proprio, spesso è scomoda. Solitamente per salvaguardare lo spazio si addotta un modello a chiocciola o comunque abbastanza inclinata. Ciò non si abbina splendidamente con la comodità di utilizzo, specie se devi salire e scendere spesso. Ok un po’ di ginnastica ma il troppo, sappiamo, stroppia.

Altro problema è che a livello di risparmio energetico alzare i soffitti è un po’ un problema. In genere sul soppalco si ha sempre un po’ di caldo e sotto più freddo. Bisogna progettare il riscaldamento o il raffrescamento molto bene, ciò comporta costi ulteriori.

Il giudizio sul soppalco

Il soppalco è una struttura che mi piace ancora un sacco. Al di là di tutte le perplessità che ho espresso, è qualcosa che rende veramente speciale un ambiente. Come per ogni cosa si tratta di farsi una bella lista dei pregi dei quali vuoi godere e dei difetti che sei disposto a sopportare. Alla fine, quando il soppalco lo avrai realizzato o meno, l’importante è che a casa ci stai bene, buona progettazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *