torre carloforte Sardegna

Scoprire la Sardegna insolita in coppia

La Sardegna è una regione conosciuta principalmente per le spiagge della Costa Smeralda, per quelle di Stintino o quelle della Maddalena, tutti luoghi incantevoli, imperdibili. Ma la Sardegna è anche un territorio ricco di realtà meno conosciute e non per questo di minor interesse.

Arrivare in Sardegna è sempre una scoperta che comincia già da quando ti prepari a prenotare il tragitto in ferry tra i tanti traghetti per la Sardegna, disponibili on line, diverse città di partenza, tanti i porti di arrivo. Facile e veloce, a noi piace arrivarci così, via mare, perché quando all’alba appare la linea di costa è ogni volta una nuova emozione, una piccola botta all’anima.

Oggi ti porto a scoprire tre realtà di questa isola meravigliosa che rappresentano non soltanto un viaggio insolito ma una vera esperienza, tra cultura e tradizione, paesaggio e voglia di scoperta, magari da fare in due.

Un luogo vero, Carloforte

E’ un paesino di poco più di 5.000 anime su di un’isola (l’isola di San Pietro) all’interno dell’arcipelago del Sulcis, lato sud occidentale della regione. E’ un borgo tra i più belli in Italia, anche per questo suo lato romantico mi sento di suggerirtelo, le stradine strette con le case colorate che si addossano le une alle altre, un paesaggio tutto italiano ma dove la tradizione e la cultura di questi posti ha una forte connotazione locale. Qui si parla un dialetto diverso da quello sardo ed è proprio qui che da centinaia d’anni si pesca e si lavora il tonno, quello più buono, il migliore dice qualcuno. Vuoi rinunciare ad una cena a base di pesce dopo una giornata su una delle piccole spiagge dell’isola?

torre elefante cagliari sardegna
La Torre dell’Elefante a Cagliari

Cagliari, più che insolita

Tutti vanno in Sardegna, pochi passano da Cagliari, il capoluogo. Invece è una città che riserva un bel po’ di sorprese, il centro storico per iniziare. Abbarbicato sulle pendici di un colle è la testimonianza di quella che era la città fortificata. Si entra dalla Torre dell’Elefante, si va a sinistra sula Via Santa Croce per perdersi con lo sguardo sulla città e poi si sale, percorrendo le strette viuzze, sino alla Cattedrale. E ancora c’è da scoprire il Rione di Marina, con i locali per mangiare il pesce buono, per spostarsi al tramonto sulla spiaggia del Poetto, alle spalle ti potrebbe capitare di vedere qualche centinaio di fenicotteri rosa che hanno scelto questo specchio d’acqua dietro al mare per farne loro casa. Merita uno scatto con lo smartphone.

Barbagia Sardegna
Il territorio della Barbagia in Sardegna

Il Barbagia Express in Sardegna

E’ la parte più interna dell’isola della Sardegna, quella che conserva maggiormente i tratti originari dell’isola, gli aspetti naturalistici intatti, e la natura in Sardegna è uno dei patrimoni maggiori.  Proprio in questo territorio parte un treno molto particolare, il Barbagia Express. La stazione di partenza è Sorgono, è un treno storico che sbuffettando percorre tragitti che sono rimasti immutati da più di cento anni, tra paesaggi naturali e memorie storiche, un’esperienza unica in carrozza.

Tre esperienze in Sardegna, ricordandole mi è venuta voglia di tornare, e magari oggi trovo una buona offerta per il traghetto, che è sempre un ottimo motivo per prenotare un nuovo viaggio per due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *