ricoh theta s

Ricoh Theta S come vedere il mondo a 360°

Foto e video a 360° con Ricoh Theta S

Il mondo delle immagini e sequenze a 360 è entrato con forza nel mondo del web e social media. Facebook è stato tra i primi a permettere di postare delle fotografie in stile VR (virtual reality), quegli scatti che permettono di avere una visione di tutto l’ambiente circostante, semplicemente muovendo lo smartphone o scorrendo il dito sull’immagine, volendo utilizzando pure i visori VR in commercio. Non ho resistito. Ho voluto provare una di queste magiche fotocamere a 360°. La mia scelta è ricaduta sulla fotocamera Ricoh Theta S, un modello non troppo costoso ma con possibilità notevoli, sia in per le foto che per i video.

Le caratteristiche principali di Ricoh Theta S

E’ una fotocamera che sta comodamente in mano. Pesa poco e ha una forma allungata, con due obiettivi contrapposti con la lente sferica sporgente. Non ha mirino, non ha display, si connette infatti allo smartphone tramite wifi (è lei che genera la rete) e si comanda in remoto.

Ricoh Theta S non utilizza schede SD o microSD esterne, ha una memoria interna da 8Gb, sufficiente più o meno per 260 fotografie. E’ dotata di un attacco a vite per il treppiede, di una presa micro USB (per la ricarica) e un HDMI (di quelle più piccoline da usare per lo streaming).

ricoh theta s
Ricoh Theta S – fotocamera a 360°

La fotocamera dispone di un pulsante per scattare le foto o far partire i video, shutter, e di alcuni indicatori led, di accensione, wifi attivo e opzione tra foto e video. Sul fianco c’è un bordino in metallo con il pulsante di accensione, quello per attivare la rete wifi ed infine quello per selezionare tra modalità foto o modalità video. Chiaramente scatto e start dei video si può fare anche in wifi dallo smartphone.

Come scattare le foto a 360°

Semplice. Basta premere il pulsante sulla fotocamera, oppure il pulsante centrale sull’applicazione del telefono, e un suono conferma di aver fatto la foto. La si può vedere dopo qualche secondo, già salvata sullo smartphone connesso con l’apposita applicazione (gratuita), oppure condividerla sui social, funzione da impostare. Il formato delle foto è JPG di 5376 x 2688 pixel.

Per i video vale lo stesso discorso, si preme lo shutter, sulla fotocamera o sul telefono, e parte la registrazione. Per pubblicare i video su FB è necessario però convertirli con un’altra applicazione gratuita dal nome Theta S video, sempre sullo smartphone. I video acquisiti sono in HD 1080 a 30fps.

Pro e contro di Ricoh Theta S

Ho provato questa fotocamera a 360° sia con foto che video, ho inserito alcuni links ai miei scatti qui sotto. E’ molto semplice nell’utilizzo, non semplicissima poi nella gestione di questi file “strani” per chi è alle prime armi come me nel campo VR. C’è da fare attenzione anche alle lenti sporgenti, perciò va tenuta sempre nella sua custodia.

Esempio foto VR in esterno

Esempio 2 foto in esterno

 

Le foto a 360° sono stupende, raccontano un luogo alla perfezione. Theta S permette anche alcune regolazioni come l’esposizione o il bilanciamento del bianco. Lavorandoci un po’ sopra la qualità delle immagini migliora decisamente.

Per le foto e video meglio usare un treppiede e posizionare la camera abbastanza in alto, azionandola quindi in remoto dallo smartphone. La foto passa in wifi sul telefono e il gioco è fatto! Per non riempire la memoria del telefono torna utile certamente, transitando da un pc, spostare foto e video su un disco esterno, come Canvio Basic ad esempio.

Il mio giudizio è buono, certo avrei gradito un minidisplay sulla fotocamera, magari con uno scatto ritardato, ma va bene anche così, le foto a 360° mi hanno entusiasmato dal primo scatto! A mio parere anche un’idea regalo originale per il tuo lui o la tua lei.

Sul sito del produttore trovi altre info tecniche su questa fotocamera https://theta360.com/en/about/theta/s.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *