stintino

La Sardegna del cuore: Stintino

Svegliarsi, aprire le finestre e vedere il mare è la cosa più bella che una vacanza può regalare. Siamo in Sardegna, a Stintino in un resort tra le colline sarde che si affacciano sulla baia.
Amo alla follia, la brezza marina che raffresca nelle giornate di caldo e che accarezza i vestiti leggeri, l’acqua limpida dove tuffarsi, la natura selvaggia di questa parte dell’isola e l’accoglienza del popolo sardo.
Siamo arrivati qui in un tardo pomeriggio di venerdì di settembre, quando ormai la ressa estiva era solo un ricordo, tra le luci soffuse di un tramonto rosato per brindare a noi due, in riva al mare.

Stintino in coppia, le cose da non perdere

Ci siamo informati prima di partire, quando ancora stavamo pianificando il viaggio reperendo le informazioni in rete sulle cose da vedere a Stintino. Così con il nostro notes in mano e la prenotazione online del traghetto, il modo più facile e veloce per raggiungere la Sardegna, abbiamo selezionato le migliori cose da visitare durante i nostri tre giorni sull’isola.

La nostra selezione a Stintino

La spiaggia de La Pelosa, a dir poco bellissima. Una distesa di sabbia bianca che si affaccia ad un mare talmente trasparente che anche nel punto più profondo si vede perfettamente il fondale. Prendere la tintarella qui è come sentirsi alle Maldive, nel periodo in cui ci siamo stati noi, a settembre, pochissimi turisti, mi hanno detto però che durante la stagione estiva, luglio e agosto, la spiaggia è veramente molto affollata. Grazie al suggerimento della proprietaria del nostro residence siamo riusciti a salire in cima alla collina che la sovrasta per scattare una delle foto panoramiche più belle di sempre.

barca stintino
Il mare di Stintino visto dalla barca

L’Isola dell’ Asinara, oggi riserva naturalistica visitabile solo accompagnati da una guida. Siamo riusciti a salire a bordo di una delle visite guidate che hanno fatto il giro dell’isola, osservando specie di animali tipiche di questo habitat. Una breve bagno nella caletta più bella dove vedere dei coralli sul fondale per poi ripartire verso la costa ovest dell’isola, quella più selvaggia. Si può optare anche per visitare i sette carceri di massima sicurezza presenti, dismessi ma visitabili.

Il mercatino di prodotti tipici di Stintino. In questo borgo di pescatori ogni settimana viene organizzato questo mercatino dove i pastori locali vendono dei filati artigianali e dei prodotti caseari, come il famoso pecorino sardo. Ci sono pure le donne che ricamano mostrando l’antica arte tessile sarda. Una parte del mercatino è dedicata alla vendita del pesce, i prezzi sono buonissimi e la scelta è molto ampia, ideale per chi vuole cucinarsi qualcosa in appartamento.

Un viaggio di coppia da non dimenticare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *