viaggio Milano

Due giorni a Milano

Milano, come viverla in 2 giorni

Milano è un colpo all’anima, già alla Stazione Centrale, con quelle arcate d’acciaio che raccontano di industria e tecnologia, e l’atrio altissimo, gli orologi e gli enormi pannelli di arrivi e partenze con numeri e destinazioni che si alternano di continuo. Qui scendi dal treno e la gente corre, è già tardi, devi stare dal lato destro della scala mobile mentre scendi alla Metro, Milano è la sua gente, che la osservi nei corridoi o al tavolino del caffè, scorre davanti a te come in un film.

Milano Galleria Vittorio Emanuele
Milano – Galleria Vittorio Emanuele

Il capoluogo della Lombardia abbiamo vissuto con Giulia durante un fine settimana di lavoro in occasione della BIT, Borsa Internazionale del Turismo alla quale ho partecipato come relatore. Questa è la nostra Milano con alcuni tips per viverla al meglio.

Non perdersi a Milano

E’ una grande città, e se arrivi da un paesino di poco più di 5.000 abitanti dove viviamo, ma anche da un città di quasi 200.000 come quella dove sono nato, ti senti sempre piccolo, molto piccolo. Il paragone va immediatamente al film Il ragazzo di campagna con il mitico Pozzetto, io mi sento sempre un po’ così quando scendo dal treno a Milano. Se poi ci si mette Google Maps che si incasina sui percorsi pedonali… tranquilli, dopo un po’ si rimette in sesto da solo e ti porta a destinazione.

Fabio e Giulia a Milano
Noi a Milano

Per fortuna viaggiamo un po’, e solitamente non ci perdiamo, poi Giulia quando arriva a Milano ha una carica particolare che la fa sentire un po’ local, fortunatamente.

Il nostro hotel a Milano

Per la nostra due giorni a Milano abbiamo scelto il Grand Hotel Doria, sul viale omonimo. E’ un Grand hotel con tanti piani e tante camere, stile classico. La piacevole sorpresa è la vista dalla finestra della camera al decimo livello, un panorama infinito sui tetti di Milano, fantastico, non puoi resistere e soffermarti con uno sguardo. Per il resto tutto abbastanza scontato. Camera pulita, arredi in stile, poco niente bianco, pure la filodiffusione in bagno, questa non la vedevo dagli anni 80. Sostanzialmente qualcosa di un po’ già visto, ma va benissimo, le quattro stelle ci stanno, specialmente a colazione, veramente curata tra dolce e salato. Dall’Hotel Doria ti muovi facilmente in città con la metro, le stazioni di Loreto e Caiazzo sono molto vicine, come lo è la Stazione Centrale dei treni.

Mangiare a Milano

A Milano se ci arrivi di sabato sera meglio prenotare, sempre, almeno con alcune ore di anticipo, se non il giorno prima. Per scegliere il locale ho usato come solitamente faccio Google Maps, non avevamo voglia di spostarci troppo ma al caso di fare unicamente due passi a piedi. Hai la possibilità digitando, ristorante o pizzeria, di vedere dove sono i locali, in quanto tempo li raggiungi, le foto del locale e quelle dei piatti proposti, non da ultimo il feedback dei clienti.

calzone napoletano
Il calzone napoletano

La nostra scelta è caduta su Frijenno Magnanno, un locale tipico napoletano in centro a Milano, in Via Marcello 93. Le recensioni parlavano di pizza buonissima ma qui fanno veramente di tutto, dal pesce alla pasta. Io e Giulia abbiamo optato per la pizza margherita e un calzone, tutto buono anche se mi ha però stupito il fato che il calzone era “basso”, quello napoletano evidentemente sarà così. Potevamo farci mancare la “sfogliatella” a fine pasto? Prezzo ottimo, 26 Euro in due, magari si sta un po’ stretti ma il locale non è enorme anche se arredato veramente bene.

La seconda sera abbiamo mangiato sempre in zona, da Sasà, pizzeria tradizionale con buon servizio ma pizza non eccezionale, in più abbiamo pagato di più che nell’altro locale mangiando più o meno le stesse cose.

Muoversi a Milano

Metro per sempre. Ti sposti in un attimo a 1,50 Euro, nelle ore di punta c’è abbastanza gente ma che ci vuoi fare, siamo in una grande città. I biglietti li prendi alle macchiette all’ingresso della Metro o nelle rivendite, meglio prenderne qualcuno in più per non fare la fila poi, tipo all’uscita della fiera quando le stazioni si riempiono di gente.

mappa metro milano
La Mappa della Metro di Milano

Fare uno spuntino a Milano

Abbiamo scoperto un localino stupendo dove prendere un caffè ed una pastina, oppure per uno spuntino a pranzo. Si chiama Skyline e si trova a qualche passo dalla stazione Loreto in Piazza Argentina. Esattamente all’angolo tra Corso Buenos Aires e Via Mercadante. Croissant e cannoli da urlo, io ho non ho resistito a quelli al cioccolato, ottimo, ed economico, pure per un sandwich o panino alla cotoletta a meno di 9 Euro bibita compresa. Quando torniamo nel capoluogo, torniamo qui.

Il cuore di Milano, Duomo e Galleria Vittorio Emanuele

Se vieni a Milano non puoi non andare in Piazza Duomo, è una specie di rituale. La chiesa e la piazza sono il centro della città, il simbolo. Tra milanesi veri e turisti, come noi alla fine, l’atmosfera è quella vera della città. Tra i negozi firmati della Galleria Vittorio Emanuele ai selfie davanti alle guglie. Bastano anche 10 minuti, ma non te li devi perdere.

La Fiera Milano City & BIT  Milano

Un piccolo tip a proposito di fiera. In città ci sono due fiere, Milano Rho e Milano Fiera City. Fai attenzione a non sbagliare, la prima è abbastanza fuori centro e il biglietto urbano da 1,50 Euro non è sufficiente, la seconda è molto più vicina al centro città. La fermata più vicina per arrivare in fiera è Portello, puoi scendere anche a Lotto ma sono circa 350 metri a piedi.

bit milano
Dentro la BIT a Milano

La BIT si suddivide sostanzialmente in due grandi aree, una dedicata agli espositori esteri, uno all’Italia. In più ci sono delle aree tematizzate come quella di Be Tech, nella quale, durante l’evento, abbiamo tenuto una conferenza sul futuro dei viaggi. L’ingresso è a pagamento (7 Euro – 5 Euro in prevendita) a meno che tu non disponga di un accredito stampa. Il primo giorno la manifestazione è aperta a tutti, operatori e semplici appassionati di viaggi.

Perché Milano

Per un sacco di motivi. E’ la città della moda, del design. Se Roma ha un’atmosfera tutta sua da vivere in rioni come Trastevere, Milano ha il fascino imperdibile della metropoli. Lo senti dal primo momento sino a quando rimonti sul treno, a questa città non si resiste e noi torneremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *